Benvenuto a Christianismus - studi sul cristianesimo
Cerca
Argomenti
  Area utenti Pagina iniziale ·  Novitą ·  Scaricamenti ·  Collegamenti ·  Classifiche ·  Archivio  
Sezioni
· PAGINA INIZIALE
· Il Gesù della storia
  e i suoi seguaci
· Il giudaismo
· L'Antico Testamento
· Il Nuovo Testamento
· Gli apocrifi
· Qumràn
· Letteratura cristiana
  antica
· Incredibile...
  ma falso!
· Recensioni e schede bibliografiche

Christianismus


Per conoscere il progetto Christianismus

· Presentazione
· Andrea Nicolotti
· Gli autori
· I volontari
· Sostienici
· Contattaci


Documento: Incontro e scontro tra ''classico'' e ''cristiano'' nei primi 3 secoli.
Messo in linea il giorno Domenica, 02 settembre 2007
Pagina: 1/2
Successiva Successiva



Incontro e scontro tra ''classico'' e ''cristiano'' nei primi 3 secoli.

Di Emanuela Prinzivalli

Lo sviluppo del rapporto fra cristianesimo e cultura classica, il percorso di una faticosa e tormentata costruzione dialettica di un'identità culturale del cristianesimo. La primaria istanza religiosa ed esistenziale, espressa in categorie giudaiche, viene progressivamente ri-strutturata servendosi di categorie linguistiche e filosofiche assunte dal dialogo col mondo circostante, anzitutto greco-romano.



Sommario

  1. Presentazione
  2. Aspetti e problemi

Presentazione

A cura di Arianna Rotondo.

Nei primi tre secoli della sua storia il cristianesimo ha cercato di costruirsi faticosamente un’identità culturale, che tenesse conto da una parte della tradizione religiosa giudaica, da cui aveva preso le mosse e di cui conteneva il peso talvolta ingombrante dell’eredità, dall’altra dell’esigenza di un confronto urgente col mondo pagano per il quale bisognava dotarsi di un’adeguata attrezzatura linguistica e filosofica.

Nel lasso di tempo esaminato si assiste ad un rapporto dialettico tra cultura cristiana e mondo greco-romano, segnato da fasi di scontro e d’incontro, determinanti per intessere un dialogo resosi ormai necessario. In quest’analisi si deve tener conto delle variabili che in termini concreti orientarono il processo d’inculturazione del messaggio cristiano e  riflettere a livello metodologico sulle scarsa obiettività di certe valutazioni apologetiche. Bisogna capire cosa del retroterra pagano (filosofico greco) sia stato recepito, acquisito e rielaborato dal cristianesimo; se e in che termini si può parlare di una sintesi.

All’esigenza di un approfondimento teorico del rapporto tra filosofia pagana e fede cristiana, che aveva trovato terreno di scontro nella concezione stessa dell’uomo (creatura di Dio per i cristiani, dotato della ragione con cui partecipa della natura divina e dunque la comprende per i greci), dà una risposta la scuola alessandrina. Origene riconosce al Logos quella totale persuasione che nemmeno al grande Socrate era riuscita. In questa totale soddisfazione di una necessità fondamentale del pensiero greco, il Logos realizza un’altrettanto totale redenzione dell’uomo.




Successiva Successiva



 
Opzioni

 Stampa Stampa


Argomento
Letteratura cristiana
Letteratura cristiana

 

 

Christianismus.it - © Tutti i diritti riservati - Copyrights reserved - Omnia iura reservantur
È vietata la riproduzione e diffusione non autorizzata dei contenuti del sito, fatta eccezione per l’uso personale. 


Sito internet realizzato da:
E' una TRX Idea...


Sito realizzato con PHP-Nuke