Benvenuto a Christianismus - studi sul cristianesimo
Cerca
Argomenti
  Area utenti Pagina iniziale ·  Novità ·  Scaricamenti ·  Collegamenti ·  Classifiche ·  Archivio  
Sezioni
· PAGINA INIZIALE
· Il Gesù della storia
  e i suoi seguaci
· Il giudaismo
· L'Antico Testamento
· Il Nuovo Testamento
· Gli apocrifi
· Qumràn
· Letteratura cristiana
  antica
· Incredibile...
  ma falso!
· Recensioni e schede bibliografiche

Christianismus


Per conoscere il progetto Christianismus

· Presentazione
· Andrea Nicolotti
· Gli autori
· I volontari
· Sostienici
· Contattaci


Documento: L'Antico Testamento sullo sfondo del Nuovo
Messo in linea il giorno Domenica, 02 settembre 2007
Pagina: 1/5
Successiva Successiva



L'Antico Testamento sullo sfondo del Nuovo

Di Romano Penna.

Il ricorso del Nuovo Testamento all'Antico: il testo impiegato, le tecniche  di interpretazione, le motivazioni culturali e teologiche.



Sommario

  1. Presentazione
  2. Appunti su come e perché il Nuovo si rapporta all'Antico
  3. 1. Il sintagma "antico testamento"
  4. 2. Come avviene il ricorso all'Antico da parte del Nuovo
  5. 3. Perché il Nuovo ricorre all'Antico

Presentazione

A cura di Arianna Rotondo.

Quali sono le relazioni che intercorrono tra AT e NT? Indagare le modalità e le ragioni che regolano questo rapporto mette in luce le caratteristiche peculiari di entrambi i testi, che pur mostrando una sostanziale divergenza rivelano altresì, ad una più attenta analisi, una profonda connaturalità.

L’Antico è presente nel Nuovo per lo più in forma di citazione, la cui tipologia aiuta a comprendere le intenzioni dell’autore neotestamentario, impegnato ad usare un repertorio tradizionale con un intento in larga parte esplicativo, realizzato con precise tecniche. L’AT viene ad essere così inteso, qualitativamente, come un testo normativo contenente la “promessa”, da cui prende le mosse il cristianesimo. Tuttavia non si riconosce un’assoluta attendibilità storica dei fatti che vi sono narrati nè la legge che vi è esposta appare vincolante, nei termini di una condotta individuale.

Nel Nuovo Testamento l’ermeneutica dell’Antico è funzionale all’affermazione incontestabile della novità rappresentata da Cristo e la storia di Israele diventa allora antefatto, premessa del suo avvento. In sintesi il ricorso all’AT risponde da una parte a motivazioni culturali (Gesù era un ebreo e i primi scrittori cristiani come i loro destinatari appartenevano alla cultura giudaica), dall’altra a motivazioni teologiche (la messianicità di Gesù è stata preparata nei testi veterotestamentari).




Successiva Successiva



 
Opzioni

 Stampa Stampa


Argomento
L'Antico Testamento
L'Antico Testamento

 

 

Christianismus.it - © Tutti i diritti riservati - Copyrights reserved - Omnia iura reservantur
È vietata la riproduzione e diffusione non autorizzata dei contenuti del sito, fatta eccezione per l’uso personale. 


Sito internet realizzato da:
E' una TRX Idea...


Sito realizzato con PHP-Nuke